VUOI PRENDERTI CURA DEI TUOI BICIPITI E TRICIPITI?

VUOI PRENDERTI CURA DEI TUOI BICIPITI E TRICIPITI?

Scopri come preparare questa zona per evitare lesioni.

Bicipiti e tricipiti

ALLENAMENTO DEI MUSCOLI BICIPITE BRACHIALE E TRICIPITE BRACHIALE

Per mantenere questi muscoli forti ed attivi, anche al fine di prevenire alcune patologie, come le tendinopatie, bisogna agire con esercizi di tonificazione ed allungamento.

plus

*Allenare i bicipiti: Stando dritti, con i piedi leggermente separati e le ginocchia semiflesse, flettere i gomiti sollevando un peso, per poi abbassare lentamente.

*Allenare i bicipiti: Stando dritti, con i piedi leggermente separati e le ginocchia semiflesse, flettere i gomiti sollevando un peso, per poi abbassare lentamente.

Bicipiti e tricipiti

ALLENAMENTO DEI MUSCOLI BICIPITE BRACHIALE E TRICIPITE BRACHIALE

Per mantenere questi muscoli forti ed attivi, anche al fine di prevenire alcune patologie, come le tendinopatie, bisogna agire con esercizi di tonificazione ed allungamento.

plus

*Allenare i bicipiti: Stando dritti, con i piedi leggermente separati e le ginocchia semiflesse, flettere i gomiti sollevando un peso, per poi abbassare lentamente.

*Allenare i bicipiti: Stando dritti, con i piedi leggermente separati e le ginocchia semiflesse, flettere i gomiti sollevando un peso, per poi abbassare lentamente.

Bicipiti e tricipiti

ALLENAMENTO DEI MUSCOLI BICIPITE BRACHIALE E TRICIPITE BRACHIALE

Oltre che tonificarla, dobbiamo anche allungare la muscolatura perché sia in equilibrio.

plus

*Distendere I bicipiti: unire le mani dietro le spalle tenendole insieme con le dita. Successivamente rivolgere i palmi verso il basso e alzare le mani fino a sentire tensione nei bicipiti.

*Distendere I bicipiti: unire le mani dietro le spalle tenendole insieme con le dita. Successivamente rivolgere i palmi verso il basso e alzare le mani fino a sentire tensione nei bicipiti.

I muscoli bicipiti brachiali e tricipiti brachiali sono i più conosciuti e quelli che garantiscono al braccio più mobilità. Sono anche i più superficiali e per questo, quando si tonificano sono più marcati che altri muscoli interni.  
Le parti ossee in cui originano e si inseriscono i muscoli bicipiti brachiali e tricipiti brachiali sono: tubercolo sopraglenoideo della scapola, tubercolo infraglenoideo della scapola, apofisi coracoide della scapola, omero, ulna e radio.

  • MUSCOLO BICIPITE BRACHIALE: Si divide in due capi: capo lungo e capo corto. È un muscolo biarticolare, in quanto agisce su due articolazioni, quella dell"omero e quella del gomito. Le sue funzioni: flessione del gomito e anteversione, adduzione e extrarotazione dell"omero.
  • MUSCOLO TRICIPITE BRACHIALE: Si divide in tre capi: capo lungo, capo mediale e capo laterale. È anch"esso un muscolo biarticolare come il bicipite poiché agisce sull"articolazione dell"omero e su quella del gomito. Le sue funzioni: estensione del gomito e retroversione dell"omero.