Facciamo stretching? Prima e dopo l’esercizio - Fisiocrem

FACCIAMO STRETCHING? PRIMA E DOPO L’ESERCIZIO

Le lesioni muscolari più comuni

FACCIAMO STRETCHING? PRIMA E DOPO L’ESERCIZIO

Cercheremo di spiegare in parole semplici l’utilità dello stretching prima e dopo l’allenamento e/o durante le attività quotidiane.

La fase di riscaldamento e quella di recupero da un’attività fisica dovrebbero essere una parte fondamentale della nostra routine: purtroppo, molte volte tendiamo a trascurarle per mancanza di tempo o per noia. Questo però ci espone ad alcuni rischi: non allenare bene la propria muscolatura, trascurando in particolar modo gli esercizi di stretching, comprensivi degli allungamenti e degli esercizi per rinforzare le articolazioni, può limitare la nostra naturale capacità di flessione ed esporci al rischio di farci male.

Nella fase preliminare dell’attività fisica è necessario procedere a degli esercizi di riscaldamento progressivo della muscolatura, utili ad incrementare la circolazione sanguigna e con essa la temperatura dei nostri muscoli, preparandoli ad affrontare lo sforzo successivo.

Studi scientifici di recente pubblicazione ci aiutano a comprendere meglio questa fase e ci guidano nella scelta degli esercizi da eseguire; in questo caso, i più indicati sono quelli di STRETCHING.

Tali esercizi si eseguono in movimento, così che all’allungamento del muscolo si affianchi la mobilità delle articolazioni. Devono essere eseguiti in maniera progressiva e con movimenti delicati, senza arrivare a provocare dolore, controllando il movimento, per non forzare i limiti del nostro corpo. La durata deve essere di circa 20 secondi per ciascun esercizio, effettuando l’allungamento di tutte le parti del corpo che andremo a utilizzare.

 

Non potremo ritenere concluso un allenamento fino a che non avremo portato a termine il raffreddamento progressivo del corpo. È questa la fase in cui entrano in azione gli allungamenti statici.

Sono esercizi che si praticano mantenendo il muscolo allungato e restando immobili, hanno una durata di circa 45 secondi in cui si deve portare il muscolo al massimo grado di allungamento possibile, senza provocare dolore, mantenendo una buona igiene posturale del resto del corpo.

L’obiettivo è favorire il rilassamento della muscolatura, ridurre la contrazione muscolare e recuperare flessibilità ed elasticità.

Un delicato massaggio con Fisiocrem Solugel può essere la migliore conclusione dell’attività di stretching sia pre che post allenamento. I suoi estratti di origine naturale sono noti per le loro proprietà lenitive: massaggiato sulla pelle, Fisiocrem dona una piacevole sensazione di fresco sollievo. 

Per eventuali dubbi sul tipo di stretching da praticare è consigliabile consultare un fisioterapista o un preparatore fisico che potranno indicarvi gli esercizi più appropriati per favorire il vostro benessere e  mantenere una buona igiene posturale.